IPIA Oschiri

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Istituto Professionale Oschiri

doc 15 maggio 2014

E-mail Stampa PDF

documento del 15 maggio:


Classe 5A

Classe 5B

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Maggio 2014 23:12
 

corso nuova ecdl

E-mail Stampa PDF

E' stata introdotta la nuova ECDL.

La patente europea di informatica viene aggiornata con interessanti novità. Cambia la organizzazione e la varietà dei moduli che introducono le novità del mondo informatico. La skill card (libretto degli esami) non ha scadenza, e dopo l'attestato può essere aggiornata o  implementata con ulteriori moduli. Diventa quindi ecdl profile ovvero il curriculum personale delle competenze informatiche certificate. nuova ecdl

Inoltre c'è un a importante novità

con il solo modulo IT SECURITY si ha l'attestato che da diritto a 3 punti nelle graduatorie per l'insegnamento nelle scuole. (decreto MIUR 353 del 22 maggio 2014)

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Giugno 2014 06:45
 

premiazione 100 e lode

E-mail Stampa PDF

Premiazione eccellenza scolastica 2012-2013

Manuela Pasella della Professionale di Oschiri diplomata con 100 e lode

 

il plastico realizzato da Manuela che raffigura l'ambiente ecosostenibile con energia rinnovabile

Manuela Pasella si è diplomata nel 2013 presso l'I. I. S. Amsicora sede di Oschiri con 100 e lode. Entrerà nell'albo nazionale delle eccellenze istituito dal MIUR nel 2007 per premiare e valorizzare le eccellenze scolastiche. Alla premiazione in aula magna presenti il Dirigente Scolastico dell'Amsicora Gianluca Corda, i genitori e il fratello di Manuela, i docenti e gli studenti delle classi quarte e quinte. Il Dirigente ha letto la comunicazione ministeriale del premio assegnato. Una cerimonia semplice, ma carica di suggestione. La soddisfazione dei genitori, la stima dei docenti e la simpatia dei compagni di scuola rppresentano un riconoscimento fondamentale per ogni studente.

Ultimo aggiornamento Venerdì 01 Novembre 2013 12:11 Leggi tutto...
 

Ecco la scuola degli aggiustatutto

E-mail Stampa PDF

Dal computer all'elettrodomestico, a Londra e Bologna si organizzano workshop che svelano i segreti dei gadget elettronici. Per risparmiare e tutelare l'ambiente.

Leggi l'articolo sul sito La Repubblica e su altri siti in podcast o siti di laboratori di riparazione.

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Aprile 2013 05:22
 
Presentazione e storia dell'Istituto
Nel 1966 furono stanziati dei finanziamenti per l'apertura dell'Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato. Ingenti somme furono investite per l'avvio dei corsi di studio al termine dei quali si conseguiva la qualifica di Elettromeccanico o di Maglierista. La scelta di avviare un corso di studi professionale in un paese come Oschiri era strategica: dava la possibilità alle famiglie residenti e non, di far proseguire gli studi ai propri figli e consentiva anche a chi non avevano risorse finanziarie di poter accedere alla formazione professionale.
Gli iscritti usufruivano dei testi, dei servizi mensa edell'esenzione delle tasse di iscrizione forniti dalla scuola: all'epoca tutti gli istituti professionali godevano di questi privilegi. Inizialmente nato come sede staccata dell'istituto professionale di Calangianus, nel 1977 riuscì ad ottenere la gestione autonoma con evidenti vantaggi: finanziamenti diretti, presenza costante del Preside e prolungamento del corso di studi (IV - V anno). Tutto ciò ha contribuito a una crescita costante in numeri e qualità fino ad essere riconosciuto in ambito regionale una scuola di eccellenza.. Nel periodo 1986-94 prende il via il "corso femminile" di Stilista e disegnatrice di moda, nel 1989 subentra un nuovo ordinamento ministeriale denominato il progetto 92 che cambia gli indirizzi da elettromeccanici a tecnico delle industrie elettriche o elettroniche e apportando modifiche alla didattica con l'apprendimento di tipo laboratoriale con scoperta guidata. Le materie vengono frazionate in moduli e unità didattiche con lo scopo di creare una visione d'insieme. I corsi di studi attivati consentono agli allievi, in funzione delle proprie scelte, di conseguire: al terzo anno Diploma di qualifica di Operatore Elettrico o Elettronico; al quinto anno il Diploma di Maturità "Tecnico delle Industrie Elettriche o Tecnico delle Industrie Elettroniche"; inoltre, nell'ambito dell'area professionalizzante il diploma di II livello rilasciato dalla Regione Autonoma della Sardegna. Nel 2010 entra in vigore il riordino degli istituti professionali e l'indirizzo di studi diventa "Servizi di manutenzione e assistenza tecnica". La dirigenza dell'Istituto e il Collegio dei docenti si attivano con un progetto con la Regione Sarda in modo che gli  studenti possano  continuare a conseguire la qualifica di Operatore Elettrico al terzo anno.  Nell'anno scolastico 2011-2012 l'Istituto diventa sede accorpata a quello di Iistruzione Superiore I.I.S. Amsicora di Olbia. Attualmente l'Istituto è dotato di moderne apparecchiature informatiche, di un Test Center per il conseguimento della patente informatica europea (ECDL) e di numerosi laboratori che consentono attività didattiche per una ottima preparazione che facilita l'inserimento nel mondo del lavoro.
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »


Pagina 1 di 2


Notizie flash

Agenda  - martedì 31 maggio 2011


h 14:30 - 16:00 Trasmissione "REPORT" - Titolo "Il prodotto Sei TU" di Stefania Rimini - Rai 3 del 10/04/2011 - Durata 1:16:52

VAI AL VIDEO

VAI AL TESTO DELLA TRASMISSIONE

“Condividi” e “connetti” sono le parole del momento su tutte le piattaforme sociali: Facebook, Youtube, Twitter, Foursquare, LinkedIn… Ce ne sono ormai a decine e anche chi aveva delle remore si sta iscrivendo. Tra gli Italiani che vanno su internet, 1 su 2 usa Facebook e il suo fondatore Mark Zuckerberg a 26 anni si è fatto un gruzzolo di 7 miliardi di dollari. .....

 

h 16:00 - 16:25 - Dibattito con gli studenti

 

h 16:25 - 16:35 - Pausa

 

h 16:35 - 17:30 - Canale Polizia Postale su YouTube

VAI AL SITO

Polizia di Stato e Symantec, unite per la lotta al crimine informatico: la collaborazione è stata comunicata direttamente dalla Polizia di Stato nella forma di una convenzione di durata triennale avente come obiettivo primario il contrasto agli attacchi informatici nei confronti delle infrastrutture critiche nazionali.

«Dal punto di vista operativo», spiega il comunicato ufficiale diramato, «si tratta di iniziative congiunte di approfondimento, formazione e interscambio di esperienze sulla sicurezza informatica e sull’utilizzo corretto delle risorse tecnologiche». La polizia segnala infatti un crescente pericolo contro il quale gli organi di controllo non si sentono più in grado di operare da soli. I numeri delle attività di repressione già portate avanti nel 2010 rendono evidente la dimensione del problema: «Nel primi mesi del 2010 la polizia postale ha denunciato 819 persone per reati in materia di e-commerce e ne ha arrestate 37. Il numero delle persone denunciate per hacking è pari a 2913 con 76 arrestati, e quelli per reati pedopornografici è pari a 475 denunciati con 51 arrestati. Inoltre, sono state arrestate 3 persone per terrorismo condotto con mezzi informatici e denunciate 69 per lo stesso reato. Da gennaio a settembre 2010, il commissariato online della polizia Postale ha ricevuto 757 segnalazioni, 189 denunce e 565 richieste di informazioni per fatti relativi alla rete internet».

Repressione, controllo, azione, ma anche prevenzione: una serie di video informativi sono infatti stati predisposti per meglio informare gli utenti e sono stati pubblicati sul canale ufficiale della Polizia Postale su YouTube.  Oscar Fioriolli spiega l’accordo dal punto di vista della Polizia: «L’accordo rientra nel modello di sicurezza partecipata, nel quale la sinergia pubblico/privato può essere un’arma vincente da utilizzare per combattere questo crimine emergente». Marco Riboli, general manager Symantec, delinea invece il raggio d’azione dell’attività in essere: «Oggi gli utenti trascorrono sempre più tempo connessi alla rete, sia a casa sia in azienda, ed evidentemente sono più esposti al rischio di cadere vittime delle minacce informatiche. Sono soprattutto le informazioni personali ad essere prese di mira dai cyber criminali, che sviluppano modalità di attacco sempre più sofisticate e complesse. Per informare gli utenti sui rischi che corrono quando navigano online ed educarli a prevenirli, è pertanto necessario diffondere una cultura della sicurezza informatica e adottare approcci e iniziative di sensibilizzazione all’uso corretto di Internet. Con la firma del protocollo d’intesa, Symantec intende impegnarsi con la polizia postale a garantire la protezione dagli attacchi informatici e la sicurezza degli utenti».

altri video a disposizione on line.

 

h 17:30 - 18:30 - "Toolbox" Strumenti gratuiti per proteggere il tuo PC

Antivirus:  Avira AVG ClamWin Malwarebytes

Antivirus OnLine:    Bitdefender Kaspersky

Live CD:  Sardu Ubuntu Bitdefender

Tools Sistema:  CCleaner

 

a cura di Alessandro Crasta - PUNTO COM Informatica - www.pc2000.it